Senza categoria

Motherhood: Pensieri di una mamma

Oggi pubblico una bellissima poesia che ho letto sulla pagina facebook de “I consigli

delle mamme” di Bela Metolli.

Chissa’ se ti ricorderai di come ti faccio il solletico,
Chissa’ se vorrai ancora la mia mano per attraversare la strada..
Chissa’ se ti ricorderai di come ti nascondevi dietro quella tenda ed io dovevo trovarti dopo tanta fatica..
Chissa’ se ti chiederai cosa ho fatto io per te.. e se capirai i miei sacrifici..
Chissa’ se un giorno cucinerai tu per me, e non io per te..
Chissa’ se mi chiamerai 20 volte al giorno come mi chiami ora.
Magari andrai lontano da me.. e chissa’ se ti ricorderai a tornare ad abbracciarmi..
Chissa’ magari saro’ io ad avere bisogno della tua mano per attraversare la strada, quella che facevamo insieme per andare all asilo..
Chissa’ se ti ricorderai che la mamma ti ama piu’ della sua vita, che ovunque tu sarai il mio cuore sara’ sempre con te. Non dimenticare mai, che la mamma sara’ sempre dietro quella tenda ad aspettarti, e con il cuore gonfio preghero’ per te sempre.. perche’ sei il senso della mia vita… perche’ sei e sarai sempre il mio bambino..
Chissa’, forse un giorno lo sapro’.. Intanto voglio solo amarti..

{I consigli delle mamme, Bela Metolli}

Non so voi, ma io quando l ho letta mi sono emozionata tantissimo!

Forse perche’ mi chiedo spesso queste cose, mi chiedo e mi dico anche che e’ un peccato non 

ricordare come giocavo con la mia mamma, come mi dava da mangiare, i sacrifici che ha fatto, il 

mal di schiena che le sara’ venuto per tenermi in braccio o per abbassarsi tantissime volte al giorno 

a raccogliere i miei giocattoli o la pappa che buttavo mentre mangiavo, tutte cose che io faccio ora 

con Vittoria. 

Sembra sempre tutto scontato, tutto dovuto, solo ora che ho una figlia riesco a capire tante cose… 

Io poi, che sono stata sempre cosi’ testarda, ribelle ed ora che quando mia figlia di quasi 18 mesi mi 

risponde, mi viene da ridere e cerco di insegnarle che non si fa!

Questa poesia mi ha fatto capire che non sono la sola a pensarle queste cose, tutte noi mamme 

probabilmente ci chiediamo se i nostri figli si ricorderanno dei sacrifici che facciamo, dei giochi a 

cui giochiamo, delle giornate bellissime al mare o nei parchi che trascorriamo, della stanchezza che 

sentiamo a fine giornata, degli innumerevoli baci, degli abbracci, della pazienza che a volte 

perdiamo… 

Probabilmente no, e magari succedera’ come sta succedendo ora a me, che ho capito il significato 

della frase che mi dicevano sempre i miei genitori: “quando sarai mamma, capirai”!!

Sicuramente tutti i momenti belli ce li portiamo nel cuore, sin da quando siamo nella pancia della 

nostra mamma e poi quando un bambino e’ felice e sereno si vede… 

Io lo sono stata grazie ai miei genitori e mia sorella ed io e Marco cerchiamo di trasmettere a Vittoria 

le stesse cose e gli stessi valori proprio come hanno fatto i nostri genitori con noi!

Per fortuna esistono anche le foto e i video, Vittoria ne avra’ tantissimi da guardare quando sara’ 

grande!! 😉





Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...